SISTEMA BILATERALE DELLE COSTRUZIONICassa Edile CPT Scuola Edile
Category: News
You are here: Home \ News

Il C.P.T. di Cagliari comunica la programmazione dei corsi di formazione in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro che verranno realizzati nel quarto trimestre 2018. In particolare sono già aperte le iscrizioni per i seguenti moduli formativi:

  • Aggiornamento Ponteggiatori (4 ore) – ottobre 2018;
  • Aggiornamento Lavoratori (6 ore) – ottobre 2018;
  • Aggiornamento R.S.P.P. (8 ore) –  ottobre 2018;
  • Aggiornamento Primo Soccorso (6 ore) – novembre 2018;
  • Addetti conduzione carrelli elevatori semoventi (12 ore) – novembre 2018;
  • Addetti ai Lavori In Quota – D.P.I. anti-caduta di terza categoria (8 ore) – novembre 2018;
  • Formazione generale lavoratori (4 ore) – dicembre 2018;
  • Formazione specifica lavoratori – rischio alto (12 ore) – dicembre 2018;
  • Aggiornamento Antincendio – rischio medio (5 ore) – dicembre 2018.

Sono inoltre in fase di programmazione i seguenti corsi:

  • Preposti (8 ore);
  • Aggiornamento Preposti (5 ore);
  • Addetti Lavori In Spazi Confinati (8 ore);
  • Addetti al posizionamento della segnaletica stradale in presenza di traffico veicolare (12 ore).

Il C.P.T. si riserva di attivare i corsi solo se sarà raggiunto un numero minimo di partecipanti, variabile in base alla tipologia di ciascun corso.

La domanda di partecipazione ai corsi può essere compilata direttamente online cliccando qui, inserendo i dati dell’impresa, i nominativi dei lavoratori per cui si presenta domanda e selezionando, dal menu a tendina “Seleziona il tuo corso”, quello cui si intende partecipare.

Per ulteriori informazioni gli interessati possono contattare gli uffici del C.P.T. allo 070 2084120 oppure inviare una e-mail a cptcagliari@cantieri-sicurezza.it

La Cassa Edile di Mutualità e Assistenza della Provincia di Cagliari informa gli associati che è stato pubblicato il bando 2017-2018 relativo ai sussidi e alle borse di studio a favore dei figli degli operai edili e dei lavoratori studenti. Si ricorda che, per poter usufruire della prestazione, oltre a rientrare nei requisiti previsti, è necessario far pervenire la documentazione, in originale, come precisato nel bando e nella modulistica, entro i termini indicati  (ovvero 30 settembre p.v. per gli studenti iscritti alle scuole medie e superiori, 20 novembre p.v. per gli studenti universitari ed entro 3 mesi dalla data di conseguimento del titolo per i laureati).

Per ulteriori informazioni si invitano i signori lavoratori a contattare gli uffici della Cassa Edile allo 070 34230201 o a inviare una email a lavoratori@cassaedilecagliari.it

Per scaricare la domanda di partecipazione e il bando cliccare qui

 

La Cassa Edile di Cagliari informa lavoratori, imprese e loro consulenti che sono state aggiornate le tabelle retributive a seguito del rinnovo del CCNL Edilizia Industria, siglato il 18 luglio scorso da Ance, cooperative di settore e organizzazioni sindacali Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil, con decorrenza dal 1° luglio 2018.

Le nuove tabelle retributive, con il relativo aggiornamento della paga base, sono consultabili direttamente cliccando sul menu a tendina Servizi, presente sul nostro sito. Sono previsti, inoltre, novità e miglioramenti economici per quanto riguarda la previdenza complementare e la sanità integrativa, per i cui dettagli si rimanda al testo dell’accordo, che può essere consultato cliccando qui.

Per ulteriori informazioni contattare gli uffici della Cassa Edile della Provincia di Cagliari o inviare un’email a info@cassaedilecagliari.it.

SBC, Sistema Bilaterale delle Costruzioni – Sardegna Meridionale, informa i propri associati che il servizio di sorveglianza sanitaria sarà sospeso per tutto il mese di agosto e che riprenderà regolarmente a partire dal 3 settembre, inoltre gli uffici osserveranno i seguenti giorni di chiusura:

Cassa Edile: dal 13 al 17 agosto compresi, garantendo così il servizio DURC per tutto il mese. Le attività riprenderanno regolarmente a partire dal 20 agosto.
CPT : dal 9 al 24 agosto compresi. Gli uffici riapriranno il 27 agosto.
Scuola Edile: dal 9 agosto al 3 settembre compresi, con riapertura al pubblico il 4 settembre.

  Il 19 luglio prossimo, presso i locali dell’Ex Mattatoio di Serrenti, in via Nazionale, 280, sarà presentato il progetto di formazione gratuita sul settore delle reti intelligenti di gestione dell’energia – smart grid e micro grid (ovvero quelle tipologie di rete elettrica dotate di sensori intelligenti che raccolgono informazioni in tempo reale ottimizzando la distribuzione dell’energia).

  Il percorso formativo, finanziato dalla Regione Sardegna, si svolgerà presso il comune di Serrenti ed è destinato a inattivi, inoccupati e disoccupati, per una durata totale di 200 ore, di cui 100 di pratica, workshop e visite out-door presso aziende operanti nel settore. La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 3 agosto 2018.

  L’iniziativa fa parte del progetto F.R.E.E. – Fonti Rinnovabili Efficienza Energetica – realizzato da Promoform Ente di Formazione Professionale insieme a Sardegna Sapere, BAN Sardegna, Legambiente Sardegna e UCNET, che vede l’attivazione di cinque percorsi formativi e di creazione di impresa gratuiti, finanziati dalla Regione Autonoma della Sardegna, con l’obiettivo di favorire la creazione di nuove opportunità di lavoro nell’ambito delle  “Reti intelligenti e gestione efficiente dell’energia”. I percorsi sono tutti gratuiti e destinati a 80 disoccupati, inattivi, inoccupati con particolare riferimento ai disoccupati di lunga durata, residenti o domiciliati in Sardegna di cui circa il 55% donne. I requisiti minimi di ingresso relativi al titolo di studio variano a seconda del corso, partendo dalla licenza media. Le sedi corsuali saranno Cagliari, Elmas, Guasila e Serrenti.

 Per prendere visione del bando, inoltrare la propria domanda di partecipazione e per ogni ulteriore informazione, visitare il sito del Promoform, nella sezione dedicata al percorso formativo in oggetto.

La Regione dà il via libera a “Target under 35”, il bando a sportello del progetto Lavoras per la concessione di incentivi occupazionali per le imprese che sigleranno assunzioni a tempo indeterminato e determinato di disoccupati di età inferiore ai 35 anni. «L’intervento mira a sostenere le imprese private nell’assunzione attraverso la riduzione dei costi di esercizio – confermano dagli uffici dell’assessorato regionale al Lavoro – favorendo l’inserimento nel mondo del lavoro di giovani disoccupati».

DOMANDE Il bando seguirà le procedure dello sportello accogliendo quindi le domande in ordine cronologico. Le proposte verranno finanziate fino all’esaurimento degli 8,5 milioni di euro stanziati per il 2018. «La Regione si riserva, in ogni caso, la possibilità di prevedere la disponibilità di ulteriori risorse alla luce delle richieste pervenute».
LA DURATA Le aziende partecipanti dovranno dimostrare di avere la sede operativa in Sardegna, di aver proceduto all’assunzione di nuovo personale, o di essere intenzionate a farlo, a tempo pieno o parziale, anche a scopo di somministrazione, a partire dal 1 maggio di quest’anno e fino al 31 dicembre. I contratti ammissibili saranno a tempo indeterminato, oppure a tempo determinato della durata pari o superiore ai 12 mesi. 
SOVVENZIONI «Gli interessati dovranno presentare le domande a partire dalle ore 10 del prossimo 23 luglio ed entro il termine perentorio, a pena di inammissibilità del 31 gennaio del 2019». Ma le possibilità per accedere alle sovvenzioni non finiscono qui: i datori di lavoro partecipanti al bando potranno infatti aggiudicarselo anche con la trasformazione di contratti precari in accordi a tempo indeterminato entro l’arco temporale racchiuso tra il 1 maggio e il 31 dicembre 2018. 
CONTRIBUTI Il contributo sarà di 4mila euro per ogni lavoratore assunto a tempo indeterminato o stabilizzato, mentre l’incentivo si ridurrà a 3mila euro per ogni lavoratore assunto con contratto di almeno 12 mesi. In caso di ingaggio a scopo di somministrazione il contributo sarà riconosciuto in base alla durata della missione presso l’impresa utilizzatrice con 4mila euro per ogni lavoratore in caso di missione a tempo indeterminato, o 3mila euro in caso di missione di durata determinata pari o superiore ai 12 mesi.
CONTRATTI Il contratto part-time non potrà invece essere inferiore al 50% dell’orario a tempo pieno e i relativi importi saranno rimodulati proporzionalmente. Infine, nel caso in cui l’impresa stabilizzi dei contratti entro la fine dell’anno verrà riconosciuto un incentivo occupazionale decurtato dall’eventuale quota di finanziamento già assegnato.
Luca Mascia

Da: L’Unione Sarda 11/07/2018

Per visualizzare e scaricare l’articolo cliccare qui

Il portale web regionale del progetto LavoRas è online da ieri. Sul sito sarà possibile per comuni e aziende consultare le informazioni sui cantieri approvati e i bonus occupazionali concessi.

LavoRas metterà in campo 128 milioni di euro per il 2018 e 70 milioni all’anno per il 2019 e il 2020. L’importo è così ripartito: 45,2 milioni di euro per i cantieri di nuova attivazione; 21 milioni e 260mila euro per i cantieri già operativi; 47,8 milioni per le politiche attive per il lavoro e 13,4 per altri interventi specifici. Un Osservatorio, composto da tre rappresentanti ciascuno per Giunta, Consiglio, Enti locali, sindacati e associazioni datoriali, ne verificherà il rispetto del cronoprogramma e l’efficacia. LavoRas offre un’occasione a tutte le tipologie di disoccupati: ai più giovani e a quelli avanti con gli anni, alle donne, a chi non ha professionalità specifiche e ai laureati, a chi non ha mai avuto un’occupazione e a coloro che invece sono fuoriusciti dal mercato del lavoro.

Proprio oggi, l’Insar, soggetto attuatore del programma LavoRas, ha pubblicato la manifestazione d’interesse destinata ai comuni che per i prossimi 30 giorni (45 in caso di comuni in forma associata) potranno presentare i loro progetti. LavoRas stanzierà 45,2 milioni per i cantieri di nuova attivazione per creare oltre 4.000 posti di lavoro da assegnare a tutte le tipologie di disoccupati, di qualsiasi fascia di età. Una volta ricevuto il progetto, Insar ha 30 giorni di tempo per validarlo e mandare la bozza di convenzione ai comuni che in 15 giorni devono firmare. A quel punto inizia la terza fase che coinvolge Aspal e i Centri per l’impiego sulle liste dei disoccupati che vengono inviate dagli enti locali. (l. m.)

Da: L’Unione Sarda 14/06/2018

Per visualizzare e scaricare l’articolo cliccare qui

 
 

È online da oggi il sito di LavoRas sul portale ufficiale della Regione Sardegna.

La piattaforma servirà a garantire informazioni costanti e aggiornate ai Comuni per la parte cantieri e alle imprese per la parte bonus occupazionali. Il progetto, elaborato dall’amministrazione Pigliaru e approvato attraverso l’ultima legge finanziaria, mette in campo 128 milioni per il 2018 e 70 milioni ciascuno per 2019 e 2020. Gli interventi sono suddivisi in due macromisure: cantieri e incentivi occupazionali.

L’importo complessivo è ripartito: 45,2 milioni per i cantieri di nuova attivazione, 21 milioni e 260 mila euro per i cantieri già operativi, 47,8 milioni per le politiche attive per il lavoro e 13,4 per altri interventi specifici. L’iniziativa ha scopo di assicurare opportunità a tutte le tipologie di disoccupati: giovani e meno giovani, donne e persona fuoriuscite dal mercato del lavoro.

Da: Unioneonline/F 12/06/2018

Per visualizzare e scaricare l’articolo cliccare qui

 

Com’è noto, ha preso avvio il progetto LavoRAS, che per i c.d. Cantieri comunali con tipologia edile, prevede l’obbligo di applicazione del CCNL edile e l’iscrizione presso l’ente paritetico di riferimento.

La Cassa Edile di Cagliari si rende disponibile a fornire agli enti pubblici le assistenze e i servizi, prevalentemente gratuiti, a favore dei lavoratori assunti nell’ambito dei cantieri occupazionali, tra cui formazione in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e sorveglianza sanitaria.

Si ricorda che il progetto LavoRAS, il piano di lavoro della Regione Sardegna si pone l’obiettivo di essere volano per l’occupazione, con finanziamenti destinati agli enti locali per sbloccare i cantieri nel più breve tempo possibile e con la possibilità, per le imprese, di usufruire di incentivi per l’assunzione di nuovi dipendenti e di assegni formativi per i propri lavoratori. Tra i settori di interesse, un occhio di riguardo per quello edile, considerato da sempre il motore dello sviluppo economico dell’isola.

Il piano prevede, complessivamente, circa 128 milioni di euro (e ulteriori 70 all’anno per il 2019 e il 2020) tra cui una dotazione di 43,1 milioni di euro per incentivi all’occupazione e assegni formativi e 18,3 milioni per interventi specifici. Nei mesi scorsi era stato dato il via libera ai primi due pilastri del Piano: prosecuzione dei Cantieri occupazionali già operativi, finanziata con 21,26 milioni, e Cantieri occupazionali di nuova attivazione, con uno stanziamento di 45,2 milioni di euro. L’obiettivo è quello di partire con nuovi cantieri prima dell’estate. In.Sar. esamina e dà il via libera ai progetti, facendo partire la selezione dei disoccupati, con bando pubblico, con attivazione del cantiere immediatamente dopo che verrà conclusa la selezione.

Per gli approfondimenti Vi invitiamo a visitare il sito di Sardegna Lavoro o contattare gli uffici della Cassa Edile.

Inoltre, nei prossimi giorni potrete essere contattati da un nostro incaricato per fissare una data di incontro per l’individuazione delle specifiche necessità di servizio e la consegna della documentazione utile per iscriversi alla Cassa Edile. Si ricorda che l’iscrizione può essere fatta anche direttamente on-line cliccando qui.

Nell’ambito della X edizione di Leggendo Metropolitano, festival internazionale di culture e tecniche avanzate, ideato dall’associazione Prohairesis, il cui tema per il 2018 è “Tengo Famiglia”, quest’anno, ai Giardini Pubblici di Cagliari, sarà allestito lo spazio B2B. Tale spazio sarà dedicato all’incontro con ospiti e stakeholder per tutta la durata del festival, ovvero dal 6 al 10 giugno, dalle 17:00 alle 22:00; sarà possibile richiedere di essere accreditati per accedere allo spazio B2B contattando la responsabile, la dott.ssa Benedetta Fioraso, all’indirizzo stampa@leggendometropolitano.it.

Inoltre, si segnalano i seguenti incontri:

Venerdì 8 giugno, ore 18 Galleria Giardini Pubblici

Sostenibilità e sviluppo turistico per costruire il futuro

Maria Antonietta Mongiu, Catriona Patterson, Sergio Rizzo, Edoardo Zanchini, conduce Paolo Mastino

Al motto di Conquistiamo la prima fila! i paesaggi costieri italiani raccontano sempre più la grande corsa di famiglie e ombrelloni, case e stabilimenti, per portarsi il più vicino possibile al mare. Il novecento è stato infatti il secolo della spiaggia come obiettivo, status popolare. Questo ha inciso nello skyline delle città costiere, ha contribuito alla loro (spesso) incontrollata espansione, alla costruzione ad hoc di nuove città, villaggi e centri turistici. Ma a che punto sono oggi i processi di trasformazione delle aree costiere? Quali cambiamenti e quali impatti hanno provocato su paesaggi dove storia, fascino naturalistico e colture agricole si intrecciano? E quale relazione infine sul futuro e sulla sostenibilità turistica hanno questi cambiamenti con la modernità dei porti e degli impianti industriali?

Sabato 9 giugno, ore 17.30 Galleria Giardini Pubblici

Dieci anni di scuola in Italia

Alex Corlazzoli, Luigi Gallo, Andrea Gavosto, conduce Marco Meloni

Dieci anni di collaborazione tra Leggendo Metropolitano e la Fondazione Agnelli: dall’eredità della riforma Berlinguer alla Buona Scuola di Renzi, dall’innalzamento dell’obbligo scolastico, passando per la riforma della Maturità, l’introduzione della scuola paritaria, fino ai giorni nostri, in cui la scuola assume i connotati di comunità aperta, innovativa e inclusiva in cui gli studenti dovrebbero diventare cittadini attivi, coinvolti nella crescita e competitività del paese, nell’ottica di uno sviluppo sostenibile. Uno sguardo alle linee di progettazione futura.

Ore 18.30 Viale Giardini Pubblici

Le tre rivoluzioni dell’(in)felicità

Emanuele Felice, conduce Vittorio Pelligra

Nella nostra lunga storia su questo grande sasso abbiamo conquistato il pensiero simbolico, il controllo della terra e sottomesso la potenza dell’energia. Siamo più ricchi e più colti, più liberi, numerosi e longevi. Ma ancora oggi non abbiamo del tutto compreso cosa voglia dire essere felici. Dobbiamo essere felici, nietzscheanamente, per il semplice fatto che possiamo esserlo, o la felicità è invece, aristotelicamente, il “segno”, la conseguenza di una vita vissuta nella virtù? Quanto le nostre tre rivoluzioni ci hanno avvicinato a scoprire la riposta corretta a questo dilemma cui nessuno di noi può sfuggire?

Ore 21 Teatro Civico di Castello

Dialoghi di futuro per interni inattesi

Francesco Librizzi, conduce Luca Molinari

In che modo si progettano gli spazi domestici e come questo si modificano rispetto al cambiare del modo di vivere delle famiglie dei giorni nostri. Una approfondita analisi sui giovani talenti che progettano con attenzione nuove forme di design funzionali alle diverse costellazioni di famiglie. Gli spazi domestici, lavorativi, di comfort e di relax, le biblioteche e le mense, e tutto ciò che riguarda la vita di tutti i giorni nelle nostre città.

Potete prendere visione del programma completo della X edizione del Festival Leggendo Metropolitano cliccando qui.

 

Informativa sulla Privacy - Art. 13 Regolamento UE 2016/679

Il Titolare del trattamento dei dati è il Dott. Alberto Ricci. I dati, raccolti per la gestione della tua richiesta, sono trattati per la seguente finalità: rispondere alla comunicazione, alla richiesta di informazioni sui servizi e prodotti da noi commercializzati o altro specificato direttamente da te; potremo contattarti attraverso modalità tradizionali (posta cartacea, chiamate telefoniche con operatore) o automatizzate (e-mail, sms). Il mancato conferimento dei dati, non ci consentirà di dare seguito alla tua richiesta. Ti informiamo che, per le sole finalità sopra richiamate, i tuoi dati: 1) saranno trattati dalle unità interne debitamente autorizzate; 2) potranno essere comunicati a soggetti esterni quali i nostri partner o i soggetti erogatori di servizi attinenti i citati prodotti e servizi. Potrai richiedere l’elenco completo dei destinatari, rivolgendoti all’indirizzo email: info@cassaedilecagliari.it Laddove alcuni dati fossero comunicati a destinatari siti fuori dall’UE/Spazio Economico EU, SBC Sardegna Meridionale assicura che i trasferimenti verranno effettuati tramite adeguate garanzie, quali decisioni di adeguatezza/Standard Contractual Clauses approvate dalla Commissione Europea. Per informazioni relative al periodo di conservazione dei dati, ai diritti degli interessati (quali il diritto alla visualizzazione, modifica/rettifica, cancellazione, limitazione, opposizione, alla portabilità dei propri dati personali, nonché il diritto a proporre reclamo dinanzi all’Autorità di controllo) e per conoscere nel dettaglio la privacy policy di SBC Sardegna Meridionale, ti invitiamo a visitare il nostro sito alla pagina https://www.sbccagliari.it/privacy/. Il Responsabile per la protezione dei dati, è contattabile al seguente indirizzo: info@cassaedilecagliari.it

×

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner premendo il tasto 'Accetto' ne accetti l'utilizzo per 1 mese. Per maggiori informazioni sui cookie e sul Trattamento dei dati personali leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi